loader

La nostra storia

Nel 1990 un gruppo di giovani genitori di bimbi sordi, della provincia di Forlì-Cesena, cominciò ad incontrarsi con il desiderio di condividere il disorientamento, la solitudine, le preoccupazioni.

Nel 1991 è nata l’Associazione come sezione FIADDA, e nel 1995 come Associazione di volontariato A.D.D.A., iscritta al Registro Regionale con decreto n. 572 del 17.07.95,

perchè avevamo capito che poteva essere uno spazio utile per confrontarci, scambiarci informazioni ed esperienze, sostenerci e per fare cose che da soli non si può!

Abbiamo iniziato con incontri fra noi genitori e con esperti, poi abbiamo messo in campo attività per i nostri figli, poi i figli sono cresciuti e abbiamo risposto alle loro richieste e ora diversi di loro in prima persona portano avanti proposte e attività.

Alcune nel tempo si sono consolidate e le facciamo tuttora, altre si sono concluse, ma sono sempre evolute cercando di cogliere i cambiamenti delle situazioni e dei bisogni.

Sono state molte le attività per i genitori:

scambio di esperienze e di materiale, gruppi di auto-mutuo-aiuto, convegni e seminari con specialisti su genetica, abilitazione, protesi, impianto cocleare (I.C.), inclusione scolastica…..

Attività per i nostri figli

Musicoterapia già dal 1992 col metodo di Giulia Cremaschi Trovesi, iniziata con lei ed una sua collaboratrice che ogni settimana veniva da Milano, perchè in regione non c’era nulla di simile. Siamo poi riusciti a formare una musicoterapeuta a Cesena.

E’ importante per i nostri bimbi più piccoli, stimola la curiosità verso i suoni, così imparano a cogliere le differenze di ritmo, altezza, intensità, imparano a riconoscere le diverse fonti sonore, a sviluppare la memoria acustica.

Scoprono e controllano la voce, e la migliorano arricchendola di suoni armonici.

Tutto in maniera giocosa e coinvolgente.

 Affianca e rafforza la logopedia.

Logopedia Iniziata nel 2001 per mantenere e migliorare le capacità linguistiche dei nostri figli dimessi dal servizio abilitativo pubblico. Nel tempo è evoluta, accogliendo nuovi bisogni dei giovani adulti, bisogno di arricchire la comunicazione, la cultura, i rapporti con gli altri. Da qualche anno vengono seguiti nella fase riabilitativa i giovani adulti che decidono di fare l’I.C..

Sempre cercando di cogliere i cambiamenti e le esigenze dei nostri soci, dal 2018 abbiamo iniziato un Servizio di sostegno psicologico sia per adulti sordi che per genitori, sia individuale che per piccoli gruppi (es. genitori di adolescenti).

Gite didattiche  Fin dall’inizio  abbiamo sperimentato che trovarsi insieme anche in momenti di svago, sono esperienze utili ad arricchire il bagaglio linguistico e culturale. Abbiamo fatto tante visite a città, musei, mostre, ambienti naturalistici, sempre cercando di renderle fruibili a pieno, per es. sensibilizzando gli operatori turistici sulle regole di corretta comunicazione.

E fare insieme, condividere…. è un valore aggiunto!

In questi anni abbiamo anche realizzato tante belle esperienze come laboratori e spettacoli di Teatro di Figura (2004, 2005) e Teatro Sensoriale (dal 2007 al 2011), ciclo di cineforum sottotitolati (2005), corsi di inglese (2010), seguendo interessi e proposte dei nostri giovani.

Poi i ragazzi sono cresciuti ed oggi diversi di loro sono partecipi e attivi nell’associazione. Per esempio il confronto sulle loro esperienze ha portato alla realizzazione di un video (2005) e una bella mostra fotografica (2009-2010) sulle Barriere della Comunicazione allo scopo di sensibilizzare l’opinone pubblica,  tema che è fra le nostre finalità.

Tutte queste attività di volta in volta le abbiamo realizzate grazie all’importante sostegno e contributo di vari enti del nostro territorio la Provincia, il Comune di Cesena, il CDE, l’Unione dei Comuni Valle Savio e Unione dei Comuni Rubicone e Mare, la Regione.

Dal 2004 facciamo parte della Rete Abilità Diverse con 7 associazioni che si occupano di persone con diverse disabilità. Pur mantenendo le nostre le specificità, abbiamo scoperto e lavorato insieme su tematiche e percorsi trasversali per esempio: diritti, barriere, comunicazione accessibile, scuola, lavoro, tempo libero, affettività, solitudine, percorsi di coach familiare e tanto altro. Abbiamo realizzato in questi anni Convegni, corsi, mostre fotografiche, spettacoli…… numerose occasioni di approfondimento, confronto, sensibilizzazione, sia per le famiglie, che per le persone con disabilità, che hanno integrato e in parte assorbito alcune nostre attività…     una grande ricchezza!

Skip to content