Home Senza categoria “Io, te ed il mondo – Comunicare con gli altri e star...

“Io, te ed il mondo – Comunicare con gli altri e star bene con se stessi”

423

museo dell'Udito 01

All’interno delle varie azioni del Progetto “Io, te e il mondo. Comunicare con gli altri e star bene con se stessi” realizzato col contributo dell’Unione dei Comuni Valle Savio e Rubicone-Mare, ogni anno cerchiamo di fare delle uscite che vogliono essere momenti per arricchire conoscenze, interessi e rapporti con gli altri. Per tutti noi, ma in particolare per le persone sorde, l’apprendimento è favorito dall’esperienza diretta: vedere e sperimentare aiuta a capire, imparare, ricordare.
Quest’anno a settembre siamo andati in gita a Innsbruck, una deliziosa città austriaca, abbracciata dalle montagne, e colorata dai tetti di palazzi eleganti. Vi hanno partecipato numerose famiglie dell’associazione con i loro bambini e diversi giovani.

Sono stati due giorni belli.
Abbiamo visitato il parco dell’Alpenzoo raggiunto con l’originale funicolare della Hungerburg.
Per la gioia di grandi e piccini abbiamo avuto modo di vedere tantissimi animali tipici della fauna alpina (daini, stambecchi, alci, lupi, grandi uccelli, pesci, …..e anche due bellissimi orsi) in spazi che riproducono fedelmente i differenti habitat originari.
La mattina successiva abbiamo visitato la città vecchia con i suoi portici, bellissimi palazzi, le caratteristiche insegne in ferro battuto, e il famoso tettuccio d’oro. Ci siamo fatti tante foto e raccontato la storia della città, dei suoi palazzi storici,….e non potevamo non fermarci a mangiare le tipiche torte tirolesi!!
Ma perchè abbiamo scelto proprio Innsbruck per la nostra gita?
Ci interessava visitare il MUSEO dell’UDITO.
museo dell'Udito 02E’ stata un’esperienza molto bella, che attraverso giochi interattivi, esperimenti con tecnologie avanzate ci ha fatto cogliere e approfondire come funzione il senso dell’udito!!
ecco alcune impressioni di genitori:

Al museo per me è stato particolarmente forte la rappresentazione della coclea con le sue cellule ciliate luminose e sonore,…. e poi ci hanno fatto ascoltare una musica e a poco a poco venivano tolte frequenze a partire dalle più acute fino a restare….quelle frequenze più basse che sono il residuo uditivo dei nostri figli!! E’ stata un’esperienza toccante sperimentare di come effettivamente sentono i nostri figli, delle difficoltà che devono superare….e di quanto sono bravi!

Visitando l’ Alpenzoo siamo entrati in una sala relax con una parete in vetro dove al di là c’era dell’acqua e tanti pesci che nuotavano. A volte quando ho sentito parlare di sordità, per fare capire a un udente cosa “sente” un sordo fanno l’esempio del pesce che nuota nel mare: vive in un silenzio allarmante e non puo’ comunicare. Mentre ero lì davanti ho pensato: cavoli ma non c’è paragone più sbagliato di questo!! I nostri bambini e ragazzi parlano, ridono, giocano con altri bambini, si relazionano con altre persone!! E il chiasso che facevano nel pullman durante le ore di viaggio per me era rilassante!!! Altro che pesci…. a me sembravano degli uccellini!!!
Ho fatto anch’io il gioco della ricerca dell’uccellino, INCREDIBILE…. i bambini con impianto erano più bravi di me!!!! meraviglia veramente il loro allenamento e attenzione ai suoni!!

museo dell'udito 03Mia figlia è stata molto colpita dalla visione dell’orecchio tridimensionale che faceva vedere come funziona all’arrivo dei suoni!….e poi mi ha fatto tante domande!!

Le tante ore di viaggio sono state un opportunità per conoscersi e confrontarsi, anche con nuove famiglie, sulle problematiche e le soddisfazioni che incontriamo ogni giorno con i nostri figli sordi; La visita al museo e le spiegazioni della guida ci hanno fatto toccare con mano la fatica che fanno i nostri ragazzi per imparare ad ascoltare e a parlare!!

e dei nostri giovani

A me è piaciuto vedere le cose importanti di Innsbruck: E’ stato bello vedere lo zoo, perchè gli animali mi piacciono molto. Sono stato bene col gruppo a chiacchierare e fare scherzi…
Ho mangiato cose diverse dalle nostre, erano buone tutte in particolare la zuppa.

Ho visto gli animali allo Zoo. Non avevo mai visto un serpente vero nascosto nell’albero così grosso. Avevo paura del serpente anche dietro al vetro!!!! Ho mangiato lo strudel di mele: era buono!! Al museo ho toccato e sentito con la mano l’elica finta dell’aereo che vibrava. Ho messo le cuffie, ho camminato e seguito la direzione del suono. La gita a me è piaciuta molto.

Visitare l’Alpenzoo è stato molto interessante, ho fatto il video agli orsi e e tante foto con il cellulare. Abbiamo visitato il centro di Innsbruck, abbiamo visto la terrazza dorata e lo stemma della città, e il fiume Inn che è molto grande. Al museo ho sentito tante vibrazioni, dei lampi e tuoni, l’elica del motore di un aereo e tanti altri rumori e suoni. Ho urlato dentro una cabina che mi ha segnalato la frequenza e l’intensità della mia voce.
Ho apprezzato molto i vini del Tirolo davvero buonissimi!!!La minestra in brodo non mi è piaciuta tanto, però mi è piaciuto tanto il goulash e lo strudel. Sono stato bene in compagnia con i ragazzi.

 

ARTICOLI SIMILI