Home Senza categoria Il Teatro con i sovratitoli – 2016/2017

Il Teatro con i sovratitoli – 2016/2017

1153

AGFA/FIADDA di Bologna

Compagnia Teatro dell’Argine di San Lazzaro
di Savena

col patrocinio del Comune di San Lazzaro di Savena presentano l’ottava edizione della Rassegna

 ezrokjhbdofxhb

Il teatro con i sovratitoli

per abbattere le barriere della comunicazione favorire la partecipazione anche delle persone sorde

 

sabato 15 ottobre 2016, ore 21.00

Gli equilibristi, Teatro dell’Argine,di Giulia D’Amico, Pietro Floridia, Valentina Kastlunger http://sildenafilpharma.com/ e Andrea Paolucci, con Caterina Bartoletti, Lorenzo Cimmino, Giovanni Malaguti, Ida Strizzi  – regia di Andrea Paolucci

Una pedana 4×3, una parete inclinata, quattro giovanissimi attori. Un turbinio di situazioni e di gags sulla scuola di ieri e su quella di oggi, quella dei secchioni e dei bocciati, quella delle merendine flosce e delle prof vampiro.  Uno spettacolo che racconta, dal punto di vista di quattro adolescenti, un universo fatto di emozioni vissute all’eccesso, un mondo dove “o tutto o niente”, un mondo dove se detesti il tuo sedere lo copri con sette maglioni, se non sopporti la Pazzaglia vorresti darle fuoco alla macchina, e se ami la Cecchini ti spari 2000 chilometri e la raggiungi in gita scolastica e le dici che è per sempre. Perché a quell’età è così. Fino in fondo. Senza mezze misure. Sempre sul filo. In equilibrio.

venerdì 3 febbraio 2017, ore 21.00  

Lireta, A chi viene dal mare, Permàr | La Piccionaia | dueL

 con Paola Roscioli, Laura Francaviglia (chitarra e percussioni), Samuele Riva (violoncello) | regia Mario Perrotta

«Albania. C’è una donna, Lireta si chiama. C’è una donna che guarda oltremare cercando un brandello d’Italia, anche solo una luce. Una luce di Puglia che illumina i sogni di là, nella terra dell’alba. C’è un gommone che parte e la donna sta in mezzo agli altri sul mare, cercando d’Italia e di luci. Tra le braccia ha una bimba di neanche tre mesi di vita e si trova sull’onda, nel nero di un cielo senza luna. L’hanno detto alla donna, alla bimba e a tutti gli altri lì sul gommone: “Se arriva la guardia costiera d’Italia buttatevi in acqua!”». Dalla storia di Lireta Katiaj, una storia archetipica che contiene in sé tutte le stigmate del migrare, nasce il nuovo spettacolo di Mario Perrotta, progetto che unisce l’invenzione teatrale con la realtà dei luoghi, delle facce e delle voci di chi, ieri e oggi, ha scommesso sulla vita attraversando il mare.

aprile2017 Musical, saggio finale del corso intensivo,  Teatro dell’Argine

 

Tutti gli spettacoli si svolgono presso l’ITC Teatro di San Lazzaro di Savena (Bo), via Rimembranze 26. Prezzi scontati per le persone sorde, a cui sono riservati i posti migliori per una buona lettura dei sovratitoli. Per prenotare: Tel. 051.70150 o info@itcteatro.it. Per informazioni: bologna@fiaddaemiliaromagna.org; tel 328.8674118

ARTICOLI SIMILI